L’oscurità

E per non essere sempre oscuro
io guardo nel muro
una immagine riflessa
dalla mia mente perversa
che sola non sa stare
ma che spesso si fa del male.

Una mente malata
che cerca una persona alata
con piume d’oca
che vola nel cielo
del mio pensiero.

Una donna immaginaria
che da molto tempo ricercava
una donna arrivata
una mattina d’inverno
con quello sguardo d'”inferno”.

Un inferno ha scatenato
nel cuore di questo malato,
un dolore ed un piacere
che insieme cercano di giacere
sopra un prato appena curato
di un posto nel mondo sperduto,
lontano da chiunque e nessuno.

Un bacio placherebbe le sue pene
bollendo il sangue delle sue vene,
uno sguardo lo farebbe star meglio
molto più di un semplice giaciglio
dove spesso capita di respirare
un’aria da un sapore…

 

Annunci

~ di charada su febbraio 3, 2007.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: