Il sesto senso

A cosa servono le parole
se non puoi udirle
cosa me ne faccio degli occhi
se non posso ammirarti
le mie mani
non possono toccarti
ma ancora odo
i tuoi respiri affannosi
ed il sapore della tua vita
è forte nella mia bocca
il tuo profumo
avvolge i miei polmoni
come un manto di neve
d’inverno preserva i fiori

Tutto si è fermato
ogni istante trascorso
trattiene le lancette del tempo
rendendo surreale ogni momento

Annunci

~ di charada su ottobre 31, 2007.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: