Tra i boschi

Bianchi fiocchi di neve
cadono a gocce sul tuo viso
dita che premono con lieve
pressione sul sorriso
di un uomo alquanto narciso

Gemiti che aleggiano nell’aria
focosa di un tempo andato
segnando nel tempo la storia
di un primo bacio dato
prima che il cuore venisse rubato

Ancora risuonano voci
di discorsi lasciati in strada
fra alberi di noci
e gruppi di nuova contrada
di un serpente ucciso da una spada

Fra sentieri di boschi piovosi
io lascio i miei sogni
affinché la mente riposi
e gli animi dissetino i bisogni
senza che nessuno se ne vergogni

Cammino ancora sul filo di lana
schivando gli occhi pungenti
della vita più mondana
prima di cadere fra le menti
degli occhi tuoi non più innocenti.

Annunci

~ di charada su ottobre 31, 2007.

Una Risposta to “Tra i boschi”

  1. è bellissima! mi ricorda la poesia di D’Annunzio, “pioggia nel pineto”, una tra le mie preferite….bravo mio poeta, continua a far volare la tua bella mano su queli fogli bianchi e prima o poi avrai dei veri riconoscimenti.
    Ermione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: