Confuso

Non son desto,
mi rigiro nel letto,
mi rivesto.
Sogno viaggi, grotte, paesaggi
ti guardo nel viso e qualcosa mi attrae.
Giro di notte, fra le piazze, mille persone,
si affaccia la morte,
ma non morde,
così fa con tutti.
Lascia la strada, nel cammino del viandante,
che porta con se ricordi vecchi,
ricordi di amante.
Un bacio, una carezza, un odore di donna,
fra la gonna ed il tuo seno,
fra le gambe il desiderio.
Mi stranisco, oggi, come non mai,
se penso al tempo che gira,
cha veleggia senza tregua.
Ed io che lo guardo con in mano
nemmeno un pugno di sabbia,
perché da tempo ormai
non amo la terra
che trema di paura
per l’odio di chi non la cura.
Nessun volere,
nessun potere,
quando la mano trema sul grilletto
il tuo cervello esplode,
e giù nell’oblio,
lontano dal vivo e dal vero,
quando l’aria ti rinfresca il viso
e la pioggia ti lava l’anima….
Un solo bacio, basterà
per tirar su una vitaccia!

Annunci

~ di charada su aprile 21, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: