La Famiglia

Io so’ d’estate,
so’ nato ar mare
è lì che me ritrovate

tu, mon amour,
sei più gemella de me
passi la vita a viver da re…gina
M’hai dato tanta soddisfazione
armeno fino a ‘stamattina.

Te conobbi un ber dì
c’avevi li capelli rossi
o giù di lì.
Il fulmine scoccò
e di li a poco se ne innammorò

Altro che rose e fiori belli
avemo piantato viole e mirti arzilli
uno a maggio che me dà coraggio
l’altro pre-invernale
tanto pe’ cambia’ e
nun sta sempre ar mare

Siete tutte belle
le viole di maggio
che splendono a catinelle
Il mirto che profuma la spiaggia
e la mia memoria massaggia

E poi tu, il mio fiore
più bello e più bono
che accendi la luce
anche quando se sente er tuono

Io nel giardino dei fiori,
so’ come un Re
circondato dai miei ori

Annunci

~ di charada su aprile 7, 2014.

Una Risposta to “La Famiglia”

  1. […] La Famiglia – di Remo letta da Remo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: