Percorsi

Saltar le scale
Vivere la gente
Avere il passo piu veloce
E perdersi fra le ombre
Del giorno che avanza
Quando la notte si nasconde
Per paura delle ronde.

Il sudore del lavoro
E l’odore dell’arrivo
Nemmeno lo senti
Quando ormai il mattino
Si affaccia alla tua finestra

Senti il canto degli uccelli
La natura che si risveglia
Il ticchettio del picchio
Che cerca un nuovo nido
Quando tu sei ancora nel bozzolo
Nascosto dalle tue paure.

La vita avanza
Le persone passano
Ed i ricordi spariscono.
I versi di una poesia lontana
Nascosti tra le pagine chiuse
Ricordi del tempo
Che aprono strade sterrate
Nel cuore dell’uomo

Mi addormento ogni sera
Pensando sia l’ultima
Soffro in questa atmosfera
E penso al mattino
Quant’è nera!
La notte che ti avvolge
fra le sue braccia
Quando ormai la vita
Cambia strada.
La percorri senza pause
Quando poi ti accorgi
Di aver sbagliato disco.
Meglio un 33giri
che non riscalda il motore
Ma dà tutto il tempo
Per sentire l’odore

Annunci

~ di charada su aprile 12, 2014.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: